La Scala del tono

La Scala del tono è una scala che mostra la successione dei toni emotivi che una persona può sperimentare e rappresenta uno strumento indispensabile quando si ha a che fare con gli altri. Con “tono” s’intende lo stato emotivo, temporaneo o costante, di una persona. Questa scala graduata mostra le emozioni provate dall’uomo come la paura, la collera, l’afflizione, l’entusiasmo, ecc.

Un impiego competente della Scala del tono consente di prevedere e capire il comportamento umano in tutte le sue manifestazioni.

La Scala del tono traccia la spirale discendente della vita, che ha inizio dalla piena vitalità e coscienza, va gradualmente riducendosi alla semi-vitalità e alla semi-incoscienza, e continua poi a scendere fino alla morte.

In base ai diversi calcoli intorno all’energia della vita, all’osservazione ed ai test, questa Scala del tono è in grado di fornire livelli di comportamento paralleli al declino della vita.

Questi livelli sono comuni a tutti gli uomini.

Quando una persona è quasi morta, possiamo dire che essa si trova in uno stato di apatia cronica e che affronta le cose in un certo modo. Questo tono equivale al livello 0,05 della Scala del tono.

Quando una persona vive costantemente in uno stato di afflizione per tutto ciò che ha perduto, il suo tono cronico è, appunto, l’afflizione.


Ogni persona ha un tono cronico, o abituale. Quando ha un successo o un fallimento sale o scende sulla Scala del tono: questi sono i livelli di tono acuti o temporanei. Uno degli scopi principali di Scientology è di innalzare la posizione cronica di una persona sulla Scala del tono.

Per apprfondire l’argomento vi consiglio di visitare il seguente sito:
http://italian.scientologyhandbook.org/sh4_1.htm

Torna su