La Pazza Corsa all’Oro Digitale

Mentre leggi questo articolo è  in atto una vera è propria Corsa all’Oro causata dall’enorme crescita di internet.

Fra pochi anni la rete raggiungerà  una copertura  totale  e capillare.

Grazie alla diffusione dei dispositivi di connesione mobile, connessioni Wi-Fi e connesioni in fibra ottica e soprattutto grazie ai nuovi potentissimi canali e piattaforme per fare marketing digitale.

Questo mezzi permettono praticamente a chiunque di mettere davanti agli occhi di millioni di potenziali clienti i propri prodotti, servizi, annunci, contenuti, offerte in tutto il mondo.

Questo  ha scatenato una nuova febbre dell’oro, simile a quella intrapresa dai cercatori d’oro Americani  del fine ‘800, che fece muovere moltissime persone dalle proprie terre per partire  in cerca di fortuna.

 

Parlo della  famosa Gold Rush Californiana e Canadese.

 

gold-rush-cartoon-801640

 

THE GOLD RUSH

La “Corsa all’oro” di poco più di  un secolo fa creò molti nuovi ricchi nel nuovo continente e allo stesso tempo fece nascere alcune delle aziende piu grandi al mondo.

Se ne fa riferimento persino nei fumetti della Disney dove si narra che Paperon dei Paperoni fece il suo primo millione di dollari dopo avere trovato un filone d’oro.

 

Sia durante che dopo la corsa all’oro, anche molto tempo  dopo che i giacimenti si esaurirono, c’era chi, nonostante non avesse mai trovato neanche  una pepita, riuscìrono  ad arricchirsi  a dismisura.

Svilluppando tecniche per vendere “pale e picconi” agli speranzosi, instancabili, e immancabili cercatori d’oro.

Pale e Picconi andarano letteralmente a ruba, ma anche  stivali, dinamite, Alcolici, sigarette, medicine miracolose, casse forti, cappelli e pistole.
…..  e c’era persino chi cercava di vendere mappe del tesoro.

 

LA NUOVA ETA’ DELL’ ORO DIGITALE

Proprio in questo momento ci troviamo in una nuova  Golden Age digitale.

20140926124756-web-grande-opportunita

Ne sono una conferma i profitti generati dagli  introiti pubblicitari e dalle vendite online di Giganti come:

Google, Facebook, Yahoo!, Bing, NetFix, TripAdvisor, Amazon, Ebay, Apple,  Uber, Airbnb etc ..

Nonostante  queste strategie di marketing vincenti siano da anni, conosciute, ampiamente accessibili e  abbondantemente testate.

Numerosi “Esperti”  dell’Internet Marketing semplicemente ri-etichettano e rivendono queste strategie come proprie, nuove e rivoluzionarie.

Molte di questi “nuovi” trucchi ,spesso derivano da forme di marketing a risposta diretta sviluppate nei decenni precenti al boom dei siti Web.

Certamente alcuni di essi sono diventati  molto bravi ad usarle nel proprio business e stanno facendo  soldi a palate.

Ma raramente li vediamo  a sporcarsi  le mani nel cercare di applicarle direttamente al business del proprio cliente.

La maggior parte si limita a pubblicare libri e corsi,  che anche quando ben fatti, sono mere traduzioni o reinterpretazioni di testi sacri e corsi di formazione di famosi Marketer Americani.

Questi segreti, vengono tradotti e rivenduti, spesso senza citare le fonti originali, in forma di ebook,  dvd, videocorsi etc.

Parlo dei famosi Info-Prodotti che spopolano sul web ora.

In base alla mia esperienza sul campo, ai clienti, titolari di PMI o di attività locali, non basterà affatto, seguire un corso o seminario online o dal vivo per imparare a fare marketing che funziona.

Sempre che trovino mai il tempo e la voglia di farlo.

Anche se questi corsi sono tenuti  da oratori e venditori  carismatici, capaci di “modellare” alla perfezione, teorie, movenze e “stile” di uno o dell’altra Marketing Rock Stars del momento.

Gli imprenditori, che vogliono  generare un flusso costante di nuovi contatti, clienti e aumentare i profitti, dovranno rivolgersi  a  veri profesionisti qualificati, quelle persone che tutti i giorni lavorano umilmente alle tastiera e che fanno le ore piccole per creare, ottimizzare e automatizzare la macchiana di marketing del proprio cliente.

Persone molto preparate, che non vogliono deludere i propri clienti, perchè sanno bene  che il  successo di entrambi dipende dai risultati ottenuti.

Il mio consiglio a chi vuole imparare a fare marketing digitale è  di documentarsi e informarsi andando a studiare il più possibile vicino alle fonti originali.

Approfondendo fino a farsi una idea molto precisa di cosa manca alla propia strategia di marketing,  in modo da sapere cosa chiedere e cosa aspettarsi dal consulente o dalla agenzia scelta.

Non  affidatevi a chi vi sa spiegare bene la teoria, ma poi  non vi aiuta a scavare e a  piazzare le cariche esplosive in modo da  sfruttare  al massimo il filone d’oro che avete deciso di seguire.

State attenti a chi  cerca di  vendervi  soltanto le loro  “Pale e Picconi”.
Ma  soprattuto diffidate di chi  vuole appioparvi,  fantomatiche Mappe per il Nuovo  “El Dorardo Digitale” .
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: